L’Uno e l’Altro

Il primo interrogativo che mi pongo, per analizzare le operazioni che si compiono entro il rapporto tra me e il paziente, si rivolge al che cosa io faccio. Io non agisco direttamente sugli istinti, non sugli affetti, non sulla struttura psichica data come cosa. Io mi rivolgo a un soggetto nella misura in cui egli si rivolge a me.

Silvia Montefoschi, 1977

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.